Societá trasparente


Con la pubblicazione delle seguenti informazioni Infosyn Srl assolve agli obblighi dell' "amministrazione trasparente" ai sensi della Legge Regionale 10 del 29.10.2014 della Regione Autonoma Trentino Alto Adige (testi e riferimenti qui sotto):

1) D.lgs. 33/2013, come modificato dal d.lgs. 97/2016, recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

2) Legge 190/2012 e ss.mm.ii., recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

3) L.R. n. 10 del 2014, come modificata dalla L.R. n. 16 del 2016, recante “Disposizioni in materia di diritto di accesso civico, pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte della Regione e degli enti a ordinamento regionale, nonché modifiche alle leggi regionali 24 giugno 1957, n. 11 (Referendum per l'abrogazione di leggi regionali) e 16 luglio 1972, n. 15 (Norme sull'iniziativa popolare nella formazione delle leggi regionali e provinciali) e successive modificazioni, in merito ai soggetti legittimati all'autenticazione delle firme dei sottoscrittori”;

4) Circolare della Regione Trentino Alto-Adige, prot. n. 273/P, emanata il 9/01/2017, concernente le “modifiche alla legge regionale n. 10/2014 in materia di diritto di accesso civico, pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni”;

5) Determinazione ANAC n. 1134 dell’8/11/2017 recante “Nuove linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 284 del 5 dicembre 2017;

6) Allegato 1) della Determinazione ANAC n. 1134 dell’8/11/2017 recante “Elenco degli obblighi di pubblicazione” alla stessa determinazione che, come precisato dall’Autorità, “contiene la mappa ricognitiva degli obblighi di pubblicazione previsti per le società/enti, secondo il criterio della compatibilità di cui all’art. 2-bis del d.lgs. 33/2013”.

 

Condizioni per il riuso dei dati pubblici
I dati personali sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali. 

 

Ultimo aggiornamento Maggio 2019